Di Tutto e Di Più · Viaggi

Ve la do io l’amatriciana!! La sfida tra 3 grandi nomi ha ora un vincitore!

Vi avevo chiesto un suggerimento per le mie 4 sere a Roma su dove mangiare la migliore amatriciana di tutta Roma e vi ho dato ascolto prenotando in 4 ristoranti e preparandomi a un ritorno con qualche chilo in più per una buonissima causa 🙂

Purtroppo a poco è servito tutto il mio impegno per evitare malanni prima della partenza e così, all’ alba del primo gennaio, febbre e raffreddore sono arrivati costringendomi a rinunciare a una delle 4 prenotazioni!

Se la giocavano quindi 3 ristoranti, eccoli qui!

  1. L’ Hosteria Cannavota, a fianco alla basilica di San Giovanni in Laterano, ci ha accolti con un locale caldissimo e ospitale, complice la gentilezza e simpatia del ragazzo che ci ha serviti e che di fronte all’amatriciana più abbondante che abbia mai mangiato 16112024_1393671900642810_34023692_nha avuto il coraggio di chiedermi se volessi anche il secondo!! Buona l’amatriciana e buona anche la specialità della casa che ha preso il mio ragazzo, entrambi abbondanti, caldi e pienamente soddisfacenti! Quanto ho pagato?? 9 euro per l’amatriciana e 10 per  i bucatini alla Cannavota!
  2. Siamo arrivati alla Trattoria da Lilli decisamente affamati dopo l’attesa al freddo del pullman sotto il nostro albergo e ci siamo trovati subito in un ambiente caloroso, pieno di gente e decisamente poco turistico, proprio quello che piace a me! La 15978810_1393671947309472_948253734_nprenotazione?? Un’ amatriciana e una cacio e pepe! Scegliere la migliore tra questa e quella della sera prima è stata dura, anche qui i piatti erano belli pieni serviti da personale simpatico e sorridente… l’unica pecca l’ ho trovata nell’amatriciana forse un pò troppo piccante, ma credo che questo vada a gusti! 10 euro per la mia amatriciana!
  3. Il meglio del meglio, però, l’abbiamo assaggiato all’ Osteria da Corrado, a Trastevere! Locale particolare eh, siamo arrivati alle 20 ed era ancora tutto chiuso ma a quanto ci ha detto un signore della zona “è tutto normale!” aggiungendo che “qui ce puoi trova er matto, l’artista, ti sentirai come a casa!” Be’, così è stato, personaggi particolari 15991775_1393671970642803_1758491360_oche non si fanno problemi a gridare da una sala all’altra, che ti dicono il menù a voce, che ti accolgono con “Da beve che ve porto?” accompagnandoti al tavolo con la tovaglia di carta… insomma, un posto diverso dal solito che non potrebbe essere più distante dai vicini locali decisamente più turistici. A parte l’atmosfera decisamente pittoresca (che basta già da sola a conquistarmi) l’amatriciana era spaziale! Ce la siamo spazzolata via in un niente e ne avremmo mangiata volentieri ancora una! Il conto è stato decisamente inferiore a quanto potessimo immaginare: per due amatriciane, una bottiglia d’acqua, un quarto di vino e due dolci abbiamo pagato 26 euro in due…decisamente buono e decisamente da rifare!

    15991638_1393671880642812_1243599570_o
    “Appena torno, dieta!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *