Eventi e Spettacoli

L’ Annunciazione di El Greco ai Musei Capitolini!

L’ arrivo de L’Annunciazione di El Greco a Roma è il frutto del progetto di scambio dei Musei Capitolini e il Museo Thyssen Bornemisza di Madrid che ha già portato nella capitale spagnola La Buona Ventura di Caravaggio.

La mostra, ospitata nelle sale al piano terra dei Musei Capitolini sarà aperta al pubblico dal 24 gennaio al 17 aprile 2017: L’Annunciazione che vedrete è il modello definitivo che fu presentato ai committenti per la realizzazione di un quadro di grandi dimensioni destinato a una maestosa pala d’altare chiusa in una articolata cornice lignea e fu realizzato dal pittore negli anni 1596-1600 per l’altare maggiore del Colegio de Nuestra Señora de la Encarnación di Madrid.thumbnail_el-greco-anunciacion-171-1954-1

Lo stile di El Greco è il risultato di una profonda assimilazione di tre diverse culture figurative: la tradizione bizantina, l’arte italiana – che nel Rinascimento raggiunge un insuperato vertice espressivo, traducendo la natura in termini figurativi – ed infine la pittura spagnola, rivolta spesso all’introspezione.

La spiritualità è un elemento presente in molte opere di El Greco la cui riflessione sui temi religiosi viene accentuata dall’uso di figure allungate e dallo stravolgimento del dato naturale in favore di un’evocazione quasi astratta: non a caso la “riscoperta” del pittore alla fine dell’Ottocento è una delle premesse delle moderne avanguardie artistiche.

L’Annunciazione è una delle vette più alte del suo stile finale, dove le forme allungate si intrecciano con una stesura veloce, quasi parossistica del colore e un horror vacui che lo porta a riempire ogni spazio della composizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *